Comune di Oliveto Citra

De. Co. (Denominazione Comunale di Origine)

Con delibera di Consiglio comunale n. 36 del 30/09/2014 è stata istituita la De. Co. (Denominazione Comunale di Origine).
 
Il COMUNE DI OLIVETO CITRA individua, ai sensi dell’articolo 3, comma 2 del Decreto Legislativo 267/2000, opportune iniziative dirette a sostenere il patrimonio di tradizioni gastronomiche e attività agroalimentari o artigianali, nonché i prodotti che rappresentano vanto del territorio comunale e quindi sono meritevoli di essere valorizzati. Assume altresì adeguate iniziative a favore di sagre e manifestazioni strettamente legate a tali prodotti.
L’azione del Comune di OLIVETO CITRA si manifesta in direzione:
1) dell’indagine conoscitiva diretta ad individuare l’esistenza di originali e caratteristiche produzioni agroalimentari o artigianali e loro tradizionali lavorazioni che, a motivo della loro rilevanza, siano meritevoli di evidenza pubblica, e di promuoverne la protezione nelle forme previste dalla legge e dal presente Regolamento al fine di garantire il mantenimento della loro territorialità attraverso un albo comunale, qui definito registro De.C.O.; 
2) dell’assunzione di iniziative di valorizzazione nei confronti delle quali l’Amministrazione comunale, attraverso le disponibilità finanziarie di volta in volta individuate, ritiene meritevole l’impegno per il loro alto valore culturale e/o tradizionale;
 3) d’intervenire, mediante forme dirette e/o di coordinamento, in attività di ricerca storica finalizzata alla individuazione di ogni fonte che, per il conseguimento delle finalità di cui al presente regolamento, sia meritevole di attenzione; 
4) di promuovere o sostenere iniziative esterne anche attraverso interventi finanziari, nei limiti delle ricorrenti compatibilità di bilancio, ricercando ogni forma di sponsorizzazione da parte di Enti, soggetti singoli ed associati, a favore delle associazioni che abbiano nei loro programmi istituzionali la salvaguardia dei beni culturali e tradizionali nell’ambito delle attività agroalimentari o artigianali.
 
Per  “prodotto tipico locale”, si intende il prodotto agro-alimentare, derivante da attività agricola o zootecnica o dalla lavorazione e trasformazione di prodotti derivanti da attività agricola e zootecnica, ottenuto o realizzato sul territorio comunale, secondo modalità che si sono consolidate nei costumi e nelle consuetudini a livello locale, anche tenendo conto di tecniche innovative che ne costituiscono il naturale sviluppo e aggiornamento.

Attraverso la De.C.O. si mira a:
1) conservare nel tempo i prodotti che si identificano con gli usi e che fanno parte della cultura popolare locale; 
2) tutelare la storia, le tradizioni, il patrimonio culturale e i sapori legati alle produzioni tipiche locali;
3) valorizzare anche prodotti nuovi ma tipicamente locali. 

La De.C.O. non costituisce un marchio di qualità, ma, quale attestazione di origine geografica, equivale, nel significato, negli obiettivi e negli effetti, al marchio “Made in OLIVETO CITRA ”.
La De.C.O., come pure il relativo logo, sono di esclusiva proprietà del Comune di OLIVETO CITRA. Qualunque uso improprio da parte di soggetti non autorizzati sarà perseguito ai sensi di legge.

Requisiti per l’attribuzione della De.C.O. -
1) I prodotti che si fregiano della De.C.O. devono essere prodotti e confezionati nell’ambito del territorio del Comune di OLIVETO CITRA, ed essere legati alla storia, alla cultura e alle tradizioni locali, ma anche di nuova produzione.
2) La Denominazione Comunale di Origine può essere riconosciuta solo a prodotti e specialità che, secondo gli usi e le tradizioni locali, siano preparati con ingredienti genuini e di qualità.
3) L’imprenditore deve preparare le miscele per gli impasti esclusivamente con ingredienti ammessi alla normativa vigente.
4) Devono essere osservate tutte le norme vigenti relative alla preparazione, commercializzazione ed etichettatura e le altre disposizioni relative alla disciplina igienica ed alimentare.
5) Per i prodotti ortofrutticoli, anche se impiegati come ingredienti del prodotto finale De.C.O., devono essere osservate tutte le norme del settore agro alimentare e le disposizioni relative alla lotta antiparassitaria, come pure le norme comunitarie relative alla qualità dei prodotti e quelle relative alla produzione e commercializzazione di prodotti alimentari.
6) In nessun caso, possono essere impiegati prodotti trasgenici, ovvero contenenti organismi geneticamente modificati (O.G.M.).
7) Per i prodotti trasformati e le preparazioni gastronomiche, nel disciplinare del singolo prodotto, approvato dalla Giunta Comunale, sarà specificato se, in base alla specifica tradizione, uno o più degli ingredienti devono essere in tutto o in parte originari del territorio comunale o, eventualmente, provinciale.

Procedura per l’attribuzione della De.C.O. ai prodotti locali -
 
Le segnalazioni inerenti i prodotti da inscrivere nel registro De.C.O., possono essere avanzate, da chiunque ritenga di promuoverle, e d’ufficio anche dal Comune, che attiva le conseguenti verifiche, informando, se del caso, le imprese interessate sull’opportunità di richiedere la De.C.O..

Nell’ipotesi di segnalazione operata direttamente dal Comune non sarà espletata la fase istruttoria da parte della Commissione ad hoc costituita, ma l’istanza sarà oggetto di sola approvazione da parte della Giunta Comunale.

Agli stessi fini, il Comune può promuovere direttamente apposite ricerche, avvalendosi di esperti qualificati.

Le imprese interessate, per ottenere l’iscrizione nel registro De.C.O., e il diritto di utilizzo del relativo logo, presentano quindi al Comune una richiesta scritta, in carta legale, secondo il modulo predisposto dal Comune.

Le richieste di iscrizione devono essere corredate da un’adeguata documentazione, diretta ad evidenziare le caratteristiche del prodotto.